Immagine slider di una serie di bit
Recupero password

Scopri le modalità per la modifica della password o il reset in caso di smarrimento.

Immagine slider di uno switch di rete
Rete cablata

Scopri l'accesso alla rete e indirizzamento IP dell'univeristà.

Immagine slider di un'aula
Smart working

Scopri come poter utilizzare al meglio gli strumenti messi a disposizione dell'Ateneo per poter svolgere la propria attività lavorativa da remoto.

Immagine slidere di sezioni di cavi di rete

Scopri il Centro Infrastrutture Sistemi ICT

News da CERT-PA

Bot Telegram

Chatbot Telegram

Il chatbot Telegram "Assistente G Suite Unibas" può essere utilizzato per aiutare gli studenti che hanno difficoltà ad accedere all'account G Suite dell'Università. Avvia una nuova chat Telegram cercando @gsuiteunibas_bot oppure clicca sul link t.me/gsuiteunibas_bot

In evidenza

02/04/2024

Intensificazione campagne di phishing con diffusione malware AgenTesla

Gli operatori AgenTesla hanno rafforzato le campagne malspam in Italia impiegando come mezzo i PDF, invece dei consueti file compressi.

AgenTesla è un remote-access-trojan (RAT), ossia un malware che permette ai cybercriminali di prendere il controllo remoto del dispositivo colpito.

L'attacco avviene con una e-mail che sollecita il destinatario a visualizzare il documento PDF allegato alla comunicazione. All'apertura del documento, appare un messaggio di errore fasullo che induce l'utente a premere sul pulsante di Ricarica, avviando il download del RAT.

Per approfondire le dinamiche del fenomeno, è possibile consultare l'articolo dedicato sul portale CERT-AGID.

27/03/2024

Progetto didattico Liceo Matematico

Nella giornata del 26 Marzo 2024 l'Università della Basilicata ha ospitato le studentesse e gli studenti del Liceo scientifico "G. Galilei" di Potenza presso l'aula D del Centro ICT per partecipare al modulo MATEMATICA E INFORMATICA nell'ambito del progetto didattico Liceo Matematico.

Docente Referente Unibas: Prof.ssa Maria Carmela De Bonis

Docente Tutor: Prof.ssa Rosaria Lorusso

27/02/2024

Campagna di phishing su SPID

È emerso un nuovo tentativo di attacco di phishing rivolto agli utenti del sistema pubblico di identità digitale (SPID), che presenta un dominio fraudolento estremamente simile a quello ufficiale, inducendo in errore anche gli utenti più attenti. Coloro che cadono in questa trappola sono indotti ad inserire le proprie credenziali bancarie sotto la falsa convinzione che sia necessario per verificare l'identità SPID. Queste informazioni sensibili vengono quindi rubate, mettendo a rischio la sicurezza finanziaria degli utenti, in particolare di BNP, Credem, Fineco, ING, InBank, Intesa, Mediobanca, Mediolanum, Poste, Sella e Unicredit.